Si assiste con sempre maggiore frequenza all’utilizzo di piastrelle di grandi formati. Dalla terrazza al bagno, dall’ingresso alla cucina e alle camere le piastrelle arredano con stile tutti i pavimenti di una casa. Ma per valorizzare ogni ambiente è necessario trovare il formato delle piastrelle più adatto e la scelta è molto delicata, poiché è necessario trovare un equilibrio tra funzionalità ed estetica e prendere in considerazione i differenti vantaggi a seconda dei materiali che si scelgono. 

Oggi vi è una grande disponibilità e varietà di formati di piastrelle, dal formato rettangolare da 10×60 cm a 120×180 cm, al formato quadrato 20×20 fino a 120×120 e oltre. Ma la tendenza degli ultimi anni ricade sulla scelta dei grandi formati.

Le piastrelle di grande formato partono da 60×60 cm e danno all’ambiente in cui si posano una leggerezza e uno stile decisamente contemporaneo, di design e soprattutto minimalista. Rispetto alle piastrelle di piccolo formato, le fughe più rade danno una sensazione di spazio più ampio. 

Anche i colori dei grandi formati, spesso sobri, come grigio, beige, antracite, nero offrono un effetto materico, di grana e ruvidezza molto affascinante, che riproduce l’immagine di una sostanza forte e resistente, ad esempio l’effetto cemento.

 

Le piastrelle in formato grande, XXL, da un punto di vista tecnico necessitano di una posa impeccabile. Per tale motivo è raccomandato affidarsi a professionisti della posa soprattutto per manovrare le grandi lastre, spesso molto pesanti, ma anche molto delicate e per preparare il supporto, fondamentale per la buona riuscita della posa. Il materiale più adatto per le piastrelle di grande formato, invece, risulta il gres porcellanato, più compatto e solido, non poroso, molto adatto per la  cucina, e di più semplice manutenzione.

 

 

Vuoi ricevere una consulenza in merito? Contatta Sara Ristrutturare e riceverai una Consulenza dedicata

×